OGNUNO C’HA LO SPIONAGGIO CHE SI MERITA

Siccome siamo una coppia equilibrata, dopo quattro mesi che non andavamo al cinema ci siamo stati sia sabato che domenica. E ci siamo dati allo spionaggio.

Sabato sera dopo una pizza napoletana nell’hinterland con Altissimo e AmicaUmbra (la loro lovstori procede e secondo i miei calcoli dura altri quattro/cinque anni sicuro), siamo andati a vedere Argo al cinema. E’ un film con Benafflec, di Benafflec, prodotto da Gioggcluni e Benafflec.
Narra di una storica operazione della CIA che riuscì a esfiltrare sei persone dell’ambasciata americana sfuggite all’attacco dei ribelli in Iran nei primi anni ‘8o tramite uno stratagemma allucinante. Ora, io della storia vera e propria sapevo poco, nozioni in nebulosa, però il film mi è piaciuto un sacco. Mi sono cacata sotto tutto il tempo, vedevo AmicaUmbra che tra un po’ scarnificava la spalla di Altissimo a forza di pigiarci dentro la faccia. Il Primate che continuava a dirmi “amore, tranquilla, tanto va a finire bene”. Insomma, per dire che la saspenz è riuscitissima. Ricostruzioni sceniche perfette, attori credibilissimi, costumi e interni riprodotti divinamente bene.
E poi Benafflec. Lui, che normalmente ha quest’aria da sallocchione, belloccio ma proprio sedano. Lui che beve un uischi torbato ma pensa  a GenniferGarniè (la donna senza sopracciglia). Insomma, di solito è bello ma non è che mi entusiasmi.
Invece in Argo è un sorcone strappamuntande che manco ci posso ripensare. E’ bono come’r pane anche con il suo collo corto. Perché ha la barba, con un accenno di sale e pepe. Ma è una roba da sturbo.
Poi, come in Evilenko, durante i titoli di coda scorrono le immagini vere affiancate a quelle riprodotte nel film. Tutti stupiti dalla somiglianza tra la giovane segretaria dell’attascé militer e l’attrice che la impersonava, tutti sorpresi davanti alla foto dell’addetto alle pratiche militari e l’attore che lo impersonava, e cosa dire dell’altro coi baffoni, quel funzionario? identico all’attore! E poi, alla fine, la foto del protagonista, tale Tony Mendez, l’eroe protagonista: un agente della CIA specializzato in esfiltrazioni che assomiglia paro paro al Cabellero de Carmensita. E quindi giustamente lo fa Benafflec.

E invece domenica ci siamo sorbettati un bel pranzo col parentame del Primate. Quindi pur di sfuggire ho accettato di andare a vedere 007 Scaifol.
Sapevo che non era il mio genere però Primate ci teneva e poi mi avevano anche detto “non è il solito zerozerosette”. E infatti è molto peggio. Non saprei bene come rendere l’idea di quanto riesca a essere un marchettone di due ore e mezza. Innanzitutto, la sigla (bella) la canta Adele. E, diciamocelo, Adele: musica europea=Favino: cinema italiano. Poi c’è Denielcreig, sta specie de sallocchione de mezza età con la bocca da cernia e l’occhio vuoto alla Putin. Tutto bigghegimme, cammina a braccia larghe a dimostrazione che si può fare palestra anche dopo i cinquanta. Poi c’è OlgaCulosbilenco, col suo viso bellissimo e i suoi polpacci incacabilissimi. Poi c’è uno dei Uandairecscion che fa l’addetto al settore Q. Una nera palestrata senza tette fa la signorina Monipenni e la mitica Emme è interpretata da Giudidenc che, sarà l’età, j’è rimasta solo l’espressione col cappello e l’espressione da morta.
Comunque so tutto sui nuovi modelli Rengrover.

 

25 thoughts on “OGNUNO C’HA LO SPIONAGGIO CHE SI MERITA

  1. Avevo letto ottime recensioni per questo 007, denominato perfino (da qualcuno che si è fatto un po’ prendere la mano), ‘il miglior Bond di sempre’. E mi preparavo a cercarlo al cinema.

    Poi salta fuori che il reparto Q è finito in mano ai bimbiminkia ben vestiti, alla moda, tutti laccati a manetta e dediti a interfacce grafiche utenti con le lucine sbrilluccicose. Ho sentito qualcosa che si rompeva nell’equilibrio della Forza

    E mi è tornato in mente Lui, Desmond Llewelyn, l’unico e solo Q degno di questo nome, che aveva la faccia ruvida e papale di uno uscito con lode da Ingegneria Meccanica quando si disegnava ancora solo al tecnigrafo e ad ogni errore si ricominciava la tavola (con ciò rendendo impossibile ogni distrazione e pertanto azzerando le già risibili possibilità copulatorie). Mi manca, come il Maestro Pregadio.

    Credo che risparmierò il costo del biglietto.

    Invece il trailer di Argo aveva messo in luce un Ben Affleck decisamente in parte, ancora belloccio ma sufficientemente stropicciato e ‘vissuto’, come certi vestiti che migliorano con un minimo di usura (stessa impressione ricevuta col Brad Pitt di Moneyball, finalmente con le rughe sotto gli occhi e in una parte da adulto).

    Questo forse vale la pena. Vedrem.

    Ciao Frangia!

  2. @Economa: io lo guardavo e pensavo “madonna mia che bocca da pesce che hai”, oltretutto in questo film copula pochissssssimo!
    @Vibrissa: ecco, appunto, l’hai detto tu. Argo è star consigliatissimo, davvero un bel film.
    @simcek: Ammaniti, dopo Scion, c’avrebbe messo una bombammano e tricchettracche.

  3. @povna: mah, io vado a periodi, settimane che sto sempre lì e settimane che proprio non ci penso…però è sempre bello.
    @scarlett: dici? io Castellitto lo reggo poco…
    @pellona: ogni volta che mi dici ste cose mi viene voglia di chiudermi le tube!
    @simcek: che alla fine vengono rapiti dagli alieni che sgocciolano maionese.

  4. oddio, anch’io non vado al cinema da un secolo…
    però la prossima volta che ci andrò incontrerò dal vivo LucaSuperfigoArgentero, quindi l’astinenza sarà compensata.

  5. Bocca da cernia che fa Bond? (ed è sempre incazzato, immagino)
    Moneypenny senza tette e senza l’aplomb rassicurante di massaia english che ha appena sfornato la mirtillo cake?
    Q uno sbarbatello?

    Ma vi immaginate Sean Connery che si va a vedere sta roba qua?

    Mah, dopo Roger Baccalà Moore, dopo Pierce Piacione Brosnan, dopo un paio di altri tentativi di imitazione. adesso ci tocca Q che magari dispensa Fonzies esplosivi?

    Confermo: dopo Sean il vuoto assoluto

    A propostio: ciao, Frà!

    (non ci crederai ma adesso, ore 22,40, sono in ufficio, in mezzo a una compagnia eterogenea che si sta parlando addosso, io dovrei essere l’oggetto del discettare e sono invece assorto in urgentissime ricerche sul web. Qui si lavora, Frà!)

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...