MODAMARE A GRANBURINO – Le tendenze dell’estate 2012

E’ tanto che non scrivo un post sulle tendenze femminili del momento…se ne sente l’esigenza.

Mi sento ferrata in materia e decisamente competente, perché io credo a tutto e le provo tutte. Poi ne boccio molte, ma considerando che a Milano esce una tendenza ogni cinque minuti, fai in tempo a bere il caffè che già sei un “matusa”, beh, scremare è d’obbligo.

Tendenze capelli: il tempo delle mesc, cari miei, è purtroppo finito. Quella rassicurante ricrescitina scura e quelle tanto amate lunghezze sfibrate sono ormai acqua passata da un pezzo sotto ai ponti del fescion. Adesso va lo SCIATUSC. Che è? Semplice: i capellimmerda alla Belèn Si tratta di avere i capelli lunghi, farseli cotonare tipo nuvola e poi farsi dare delle spatolate di decolorante alla cassius su questa nuvola: il risultato è un’attaccatura nera come la pece e dei capelli giallo uovo/sbianchicci sulle lunghezze. Ora, una moda portata in auge da Belen e dalla Canalis come fa a essere fine? Lo dice la parola stessa, “Belen”, è una cafonata da murtarielle de fame brasileire che hanno fatto i sordi.

Ci leggete qualcosa di razzista? Vi sbagliate. Ma pensateci un attimo, Eva Longoria esclusa, non è che queste mamasite ripulite brilino per finezza. Gennifer Lopez, Aida Yespica, Sciachira…belle sono belle, scic un po’ meno.

Altra grandissima tendenza capelli ormai da un paio di anni è la stiratura alla cheratina. Sapete quella che due anni fa costava 300 euro e ora cercano di appiopparvela con mille cupon a 15 euro cena compresa? Ecco, quella. Sì, sì, quella cancerogena. Eh, sì, sai com’è, una roba che prende i vostri capelli ricci riccetti crespi secchi sfibrati e li fa diventare setosi o è fatta con l’acqua di Lurd, o è meglio che t’incammini per Lurd perché di buono ci vedo poco.

Tendenze unghie: che bello che bello, è finito il tempo della ricostruzione di plasticaccia! Ah, no, scusate, dell’onicotecnica. Sono sempre stata contraria a quegli artigli da cafona soprattutto con sopra un merlettino, un pizzettino, un brillantino, un arcobalenino, un delfino sopra. Adesso, salvo qualche caso di dipendenza da artigli, finalmente se ne vedono meno in giro.

In compenso è uscita fuori un’altra bella moda: lo smalto semipermanente. Ora: una cosa permanente vuol dire che te la metti e ti resta forevaeneva. Una cosa semipermanente – lo dice la parola – non ti resta proprio forevaeneva ma nzomma un bel po’ sì!

Ecco, non è vero.

Mi sono fatta mettere questo smalto sabato mattina, sabato sera, dopo aver fatto dei lavori pesantissimi tipo farmi fare un massaggio alla testa e una piega con la piastra reidratante, avevo un’unghia sbeccata. Il procedimento consiste nell’andare da un’estetista muta che ascolta un programma radio sulle denunce sociali (io ho beccato quello a cui invece che l’ernia inguinale avevano tolto una palla), passare 40 minuti in assoluto silenzio ascoltando storie tristi, farvi dare 4 mani di smalto intervallate dalla cottura delle unghie (trasparente- fornetto- colorato – fornetto – coloratobis – fornetto- trasparente e daje ancora de fornetto).

Il martedì avevo 4 unghie sbeccate, il giovedì non avevo più smalto perché andare in giro con le unghie smozzicate dal cane tipo parrucchiera Marisa – onestamente – non è per me.

Tendenze abbigliamento: nel campo dell’abbigliamento e accessori i due grandi lanci della stagione sono: borchie e fluo. Io amo le borchie, le olstar borchiate sono semplicemente stupende, e poi quei braccialettini di pelle tutti punzonati, le giacchettine bonton con la spallina da fintarocher di sta fava comprate da zara…io amo questo mondo borchiettato! Le borchie permettono a qualunque fan di Laura Pausini di sembrare una veterana dei Sex Pistols come niente, sono stupende!

Il fluo? Il fluo è una merda. Sta male a chiunque, non si salva con nulla. A meno che non siate delle operatrici anas di origine brasiliana con un colorito di pelle non più chiaro del cappuccino, beh, non c’è motivo che giustifichi questi orribili colori buoni solo agli evidenziatori.

Portate un 39 di piede e avete la carnagione pallidina? Cosa vi fa pensare che avere degli Stabilo ai piedi vi faccia sembrare carine? E vogliamo parlare delle magliette arancione fluo? Belle, sì sì, sbattono il colorito anche a Eca Mendes.

No davvero, dai, cavolo, il fluo fa schifo, è una cafonata.

Però magari con su delle borchiette…NO.

14 thoughts on “MODAMARE A GRANBURINO – Le tendenze dell’estate 2012

  1. Ciao! Io lo sciatusc l’ho comprato su Groupon e manco sapevo che fosse, anzi non mi ero nemmeno accorta che lo stessi comprando. Poi all’ultimo momento vado a vedere di che si tratta e scopro che è legato al nome di Belen. O madonna, dico, e adesso che faccio?
    Poi ho detto alla parrucchiera di lasciar stare Belen (non che ce ne fosse bisogno, non mi assomiglia per niente… 🙂
    Il risultato è quello dei colpi di sole, più omogenei e naturali. Però fa un sacco di scena.

  2. @muchoperros: ciao e benvenuta. Ecco, la tua esperienza dimostra in toto una delle mie grandi teorie: per far andare qualcosa di moda basta cambiargli il nome. Tipo, per dirne una, chi non aveva una nonna che si pittava le unghie di arancione? Ecco. Quest’anno la nonna di cui sopra si pitterebbe le unghie di TangerineTango, che però fa un sacco scena.

  3. Guarda che la cheratina, se i ricordi sono ancora vitali, è il materiale proteico di cui capelli ed unghie sono fatti (anche le corna, conferma Wikipedia).
    Insomma, darla per cancerogena mi sembra un tantinello eccessivo.

    (lo so, lo so, ho visto anche l’allarme sulla formaldeide etc. Io, che ho mangiato tanto formitrol da ammazzare un elefante da bambino per il mal di gola, in effetti sono già morto e reincarnato tre volte, credetemi…)
    http://www.vialattea.net/esperti/php/risposta.php?num=5484

    Anonimo SQ

  4. @quartopiano: aehm…beh, insomma, l’importante è che ora hai delle unghie! Poi puoi scegliere se spendere 30 euro e farti mettere lo smalto da una muta che ascolta i programmi ansiogeni e aspettare fino a serà affinché si sbecchi, oppure spendere 7 euri massimo e comprare una boccetta di smalto da metterti la sera davanti alla tele (che comunque sia si sbecca).
    @Anonimo SQ: fosse solo cheratina, non sarebbe nulla. Il punto è che ti mettono su un acido che chiamano “trattamento alla cheratina” te lo scaldano, te lo piastrano..insomma, tutta roba che dovrebbe sfondarti i capelli e invece ti fa sembrare una PantenProtagonist. Considerando che un tempo anche l’Eternit era cosa buona e giusta…

  5. il fluo è fighissimo! tutto ciò che è fluo va bene per me, ma solo su di me e non sulle vecchie carampane lampadate nei migliori centri estetici di rozzangeles!
    E infatti ho comprato una bellissima canotta spalla larga lunghetta con pizzo finale giallo fosforescente che con la mia abbronzatura da attese in motorino al semaforo sta da dio (oltre ad abbinarcisi perfettamente anche concettualmente)!!!
    Evviva 🙂

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...