L’ITALIA è UNA REPUBBLICA AFFONDATA SUL LAVORO

Per andare al lavoro, la mattina, prendo un autobus sotto casa. Le facce, alla fermata sono in parte costanti, in parte no. Puntualmente, una volta salita, non c'è posto a sedere. Ho il lettore emmeppitrè sintonizzato su RadioDiggei perchè c'è Platinet (non che io l'apprezzi particolarmente, eh) e mi piace la sigla "Talmente bionda, talmente bionda tu sei...". Insomma stamattina salgo su sto carro della speranza che mi porta sino alla metro, accanto a me siede un padre con l'alito fetido e i due figli (Iva e Manue) sulle ginocchia. Giocano rispettivamente con la Piesseppì e con il Gheimboi. Io e una mamma con appendice figliolesca accanto a me li guardiamo schifate.

Insomma, io ascoltavo le mie musichine, scoprivo che Malika Ayane sta con Cesare Cremonini (cèttiprego!), ero lì tranquilla e rassegnata al sonno. Mi cade una cuffietta, vedo ridere il signore con la ventiquattrore in piedi al palo accanto al mio. Mi tolgo entrambe le cuffie: c'è il solito vecchio pazzo dell'autobus che inveisce contro qualcuno. Ce l'ha con l'autista che guida male, a suo giudizio.

"Ridatece l'autisti che ha messo Veltroni…se questi non so boni devo annà a zappà la tera…"

Risata generale.

"Perchè ma che modi so…io lo dico: se sete ministri e non sete boni a stacce, ve ne dovete annà…io lo dico…"

Risata generale. Passiamo davanti a un manifesto di protesta della Polverini (qualcosa come "non vogliono farci votare"..chi non voglia poi, è da capire).

"ecco…se c'avemo un probblema noi, non ve ne frega niente…ma pe l'impiccetti vostri la trovate subbito a soluzzione…io lo dico"

Qualcuno ride, qualcuno sospira.

"l'avete votato Berlusconi? e mo ce lo tenemo tutti quanti…tutti quanti ce lo tenemo!"

Qualche sorriso, qualche sospiro, qualche sbuffo.

"voi ridete, perchè io non lo dico dentro a un teatro, io non ce vado a teatro a dì le cose, io le dico per strada!"

Risatine.

"ma io non lo dico pe' mme, io lo dico pe' i ggiovani, ma che je lasciamo a sti pori ragazzi? che faranno sti pori ragazzi? eh? Voi ridete, ma io dico la verità…"

Non ride più nessuno. Arriva la fermata della metro. Scendiamo quasi tutti, con lo sguardo basso.

Allungo la mano per prendere la copia del giornalino fripres City. Me lo porge un signore italiano che avrà l'età di mia madre. Allungo la mano per prendere una copia anche di Leggo. Me lo passa un signore con la pettorina gialla, la scritta Leggo sul petto e qualche pubblicità sotto, avrà almeno cinquant'anni.

E io mi domando che lavoro facessero, questi qui, cinque anni fa.

13 thoughts on “L’ITALIA è UNA REPUBBLICA AFFONDATA SUL LAVORO

  1. mi credi che appena ho iniziato a leggere il tuo blog avevo la canzoncina di Platinette nelle orecchie? te lo dovevo dire 😛
    per quanto riguarda il post…bhè che tristess, anche perchè è tutto vero! Per il momento posso fare solo la promoter nei supermercati: otto ore per cinque euro all'ora, al freddo a cercar di vendere cose troppo care che nessuno si può permettere (leggi: formaggio, bevande schifose e probiotici fashion come Yak**t).
    ps sono mora ma adoro il biondo. Sarà che sono bionda dentro?
    Rossana

  2. "lo vuoi un consiglio? bevi!". mai come ora il consiglio è da seguire, all'uopo in questo week end ho prodotto 60 litri di sangria e 1 bottiglia di bibitone (che purtroppo/per fortuna non raggiunge la qualità di quello storico). passa a farti una bicchierata!

    ScimmiaColVestito

  3. mi viene in mente la scena di "quacluno volò sul nido del cuculo" dove McMurphy urla ai ricoverati volontari del manicomio: "voi non siete più matti della media delle gente che gira in strada!".
    Ecco, secondo me per il "vecchio pazzo" si può dire la stessa cosa! 

  4. @pallina: bene, allora ho reso l'idea. E grazie per la nuova lettrice! In qualunque caso penso che in questo momento tu sia talmente tanto positivamente invasata dalla danza della panza che la balleresti pure sulla marcia dei carabinieri.
    @magnolia: ah, puoi dirlo forte. L'è diuura.
    @Rossana: posso serenamente fare una diagnosi di Biondismo Puro Dentro. Ti consiglio quindi anche il blogghe della Tuigghi. (E comunque non è mai troppo tardi per farsi delle mescette, però costano tanto).
    @tomada: Vecchio Matto for president. Ah, no, ce l'abbiamo già un vecchio matto per presidente.
    @lanoise: complici il tuo scompenso ormonale e il mio domicilio romano…
    @Scimmia: a sto punto BIBITUAN 4 PRESIDENT TUTTA LA VITA! (secondo me Napolitano ultimamente si fa i cicchetti di Bibitone)
    @Furioo: ce voleva na botta de curtura!

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...