ROMA ROMA ROMA, FEGATO DE STA CITTA’

Volete trasfervi a Roma? Volete vivere l’esperienza della capitale? del caput mundi? Della città di Cesare, di Messalina, Fellini e Milo del GF? Sognate di avere l’attico di Lori del Santo? E pensate a quanto sia bello svegliarvi ogni mattina, dudurudurududdu, e vedere i pini di Roma? Vostro padre sembra Dante e vostro fratello Ariosto e questo vi convince che Roma sì che fa per voi? E magari credete anche che offra delle opportunità lavorative e ricreative senza pari?

Siete dei poveri illusi, sappiatelo. Roma è il male. A meno che non siate pagati da qualcuni per vivere da turisti milionari. In tal caso, benvenuti. Engioi de siti.

Se invece siete dei poveri cristi quanto me, beh, in bocca al lupo. Tornate indietro voi che potete.

Senza addentrarmi in questioni lavorative (vi dico solo che firmo le mie email come "stag. disp. Dott.ssa Lafrangia Liscia"), passo ad analizzare la questione abitativa.

Perchè una delle cose peggiori che posso augurare ai miei nemici è quella di dover trovare un giaciglio in breve tempo naa capitale. Magari non troppo lontano dai mezzi e magari a meno di mille euro a stanza. Voglio proprio vedere…sì, sì.

Innanzitutto le case a Roma sono in ostaggio di essere brutti e cattivi chiamati Padroni di Casa. Questi vivono in zone residenziali e si nutrono principalmente di studenti e giovani lavoratori. Adescano le vittime in vari modi ma quello più in voga ultimamente è internet. Tramite favorito delle peggiori perversioni umane, la rete mette in contatto i neolavoratori umbri con tutti quanti possano offrire un giaciglio. 

Insomma sta cosa è successa anche a me, trovavo gli annunci e rispondevo. Riporto di seguito lo scambio tra me e un certo Cuntactor78.

" Buongiorno, ho appena visto il suo annuncio su porta portese. Sono una lavoratrice di 26 anni. Mi servirebbe la stanza da gennaio a luglio. Avrei bisogno di sapere con chi si condivide la casa, a quanto ammontano le spese mensili medie, se ci sono fumatori in casa, se – qualora si dovesse arredare- il costo dei mobili andrebbe a sconto affitto e anche la dimensione della stanza. Sarebbe, casomai, possibile vederla? 

Grazie, buona giornata

Frangia"

Semplice, cordiale, educata ed efficace. E infatti poco dopo ricevo risposta.

"La stanza è affittata al 90%: una ragazza mi deve portare a giorni l’anticipo. Ti ricontatto io se qualche cosa va male, ma comunque:

1. La casa è verra condivisa con altre due persone: io che ho 31 anni e sono un consulete informatico-manageriale, e da un giornallista radiofonico di 42 anni.

2 .Le spese, oltre all’affitto solo 1/3 di 71 euro bimestrali per il condominio (acqua, pulizie, ecc.), 1/3 (se li voui usare) di internet e telefono fastweb (che per adesso è 22 euro al mese e, da aprile, sarà  45), 1/3 di luce e gas, che non credo andranno oltre i 160 euro bimestrali complessivi.

3. Io la sera fumo in camera mia, come chiuque altro, se vuole e nella sua camera.

4. Il costo di arredo (a parte il letto che già c’è) è a tuo carico. Se vuoi che te lo paghi io o che partecipi, devi considerare un aumento di affitto che non sarebbe più 450 euro al mese.

5. La stanza sono 20 mq misurati. 

6. Si, è possibile vederla, ma come detto considera che è presa al 90%.

Ciao e buona serata."

Adesso. Non è per essere puntigliosa, eh, è stato chiaro, efficiente. Pure troppo, oserei dire. Cioè, se è praticamente presa, perchè mi fai tutta sta manfrina in cui mi spieghi per filo e per segno cosa/come/quando tutto?

E poi, scusa, vengo a casa tua a vedere una camera già presa? Eggrazie che ognuno fuma in camera sua, che vuoi fare la polizia-fumatori? E poi, grazie al cacchio, mi compri i mobili tu e te li pago…non vuol dire che me li sto pagando io? Mah.

In qualunque caso io sono gentile e rispondo. In fondo è stato molto esaustivo, il caro consulente informatico-manageriale (ovvero?).

"Grazie mille, nel caso ci sentiamo. Buone feste, Frangia"

Tempo tre ore mi scrive di nuovo il precissisimo Cuntactor78:

"Ciao Frangia.Ho appena ricevuto la notizia dalla ragazza che doveva venire che, con tutta probabilità, non lo farà più (poi ti spiego se vuoi) Comunque, se vuoi venire a vedere la stanza, a questo punto, ha un senso. Dimmi tu. Buona giornata."

Ah beh, a questo punto ha un senso, sì sì. E poi mi spiega tutti i cavolacci amari della tipa che voleva la stanza e poi non la voleva più. Insomma, magari ha voglia di parlare, magari si era innamorato della possibile inquilina e adesso è sotto scioc. Intanto, però, mi ero organizzata diversamente, avevo trovato una cameretta altrove, anche se un po’ più lontana.

"Ciao Cuntactor,

grazie per la disponibilità ma ho trovato qualcosa a 400 già arredato. Se mai dovessi abbassare il prezzo, fammi sapere. Buone feste."

Chi l’avrebbe mai detto che avrei scatenato l’ira funesta del preciso Cuntactor! Il ragazzetto s’è stizzito insieme a tutte le sue consulenze informatico-manageriali!

"Non posso abbassare il prezzo, se no l’affitto te lo devo pagare io……e poi già l’ho fatto, stava a 475. Se ti va bene quella prendila, la mia è qualche cosa di diverso. Ciao."

Ebbene sì, anche io continuo a chiedermi in cosa consistesse il "qualche cosa di diverso". La gente stanno parecchio nervosetti ultimamente.

16 thoughts on “ROMA ROMA ROMA, FEGATO DE STA CITTA’

  1. ahhhaah…..
    anche io una volta mi son preso la briga di insultare un tizio che affittava una stanza in centro a Milano a 750euro!!!!
    avevo visto lo stesso annuncio da almeno 3-4 mesi, al che gli faccio: "magari se abbassi quel prezzo folle, qualcuno lo trovi…."
    lui è stato + creativo del tuo romano….. 
    mi risponde che "il prezzo alto mi serve a fare già una prima selezione…." e altri insulti che non riporto perché non adatti ad un blog con la frangia…. 

    giuseppe

  2. Uno dei danni maggiori del ’68 e dei movimenti di merda che ne sono derivati  e’ l’aver lasciato che si affermasse la certezza che la grammatica non sia prescrittiva, ma un di piu’ da usarsi un po’ come cazzo si voglia.

    Poi, scusa: ma che cazzo ci fanno uno di 31 anni e uno di 42 a vivere insieme come due sfigati a roma e affitando stanze?

    Non capisco.

    dp

  3. frangetta…il mio sogno è andare a roma.
    Sai che c’è, tu hai ragione. Però nella vita non si devono avere rimpianti e prima o poi io questa trafila la voglio fare, per poi dire: ero una povera illusa, ma almeno c’ho provato:)
    bacissimi

  4. ah comunque frangia…..ti dico che alla fine queste cose tutto sommato le so…..
    Ho abitato a Bari. Vabbè, a 45 km da casa tua, dirai tu. Sì, dirò io, ma in un’altra città universitaria che mica scherza a speculazione su ste cose..I prezzi non son gli stessi, ma la meschinità e le strategie di manipolazione son pressocchè le medesime.
    Detto ciò, coraggio! Roma è Roma, dai!:DBaci

  5. @Scimmia: tu sei l’animale più originale che io conosca. E conservi anche un piacca niente male.
    @lanoisette: se continuava così un altro po’ glielo scrivevo io che è una personcina speciale
    @giuseppe: ecco, appunto, tu te la sei andata a cercare! e non hai nemmeno la frangia!
    @dp: tu non capisci perchè la tua stanza non sono venti metri quadri misurati.
    @pallina: liberissima di fare come vuoi, ma Roma è un miraggio e neanche troppo bello. Io ti ho avvisata. E comunque, rispetto a Bari, il punto è proprio che i prezzi non sono gli stessi. Il traffico non è lo stesso e Bari non è la capitale. Certe cose, qui, non sono né accettabili, né comprensibili.
    @consorte: il problema è il cervello F2. E poi comunque è un’altra cosa.
    @tomada: la seconda che hai detto. E la bambina ha vomitato nelle scarpe.

  6. io si che lo voglio l’attico di lori del santo. ma prima di farla sloggiare, fatele portar via il suo guardaroba. dio ce ne salvi!

    il tipo ha la classica aria del piacione bello ma maledetto. probabilmente è solo un nerd scassapalle. prendi l’altra stanza…

  7. @laTwiggy: la DelSanto ci insegna che con una nostra qualità (neanche rara), ci si arriva molto in alto: all’ultimo piano davanti al colosseo con un gazebetto di ottanta metri quadri. Escussasseppoco.
    Il tizio a me dà l’idea di un grigio stantio, pipparolo, vecchio e muffo. E sfigato perdipiù. Ho già preso casa altrove…sei invitata quando vuoi.

  8. Ti racconterò brevemente cosa mi è successo cercando una coinquilina su internet. Giusto per fare la parte dell’altra campana.
    La tipa in questione era una lavoratrice. Notturna. Sede del lavoro? "Fuori città". Suppongo in via Portuense albero 354. -.-

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...