I TRE UIMF DELL’ANNO NUOVO – “SE PIAMO ROMA” EDISCION

Anno nuovo, Frangia sempre quella. Più o meno. Mi sa che è meglio se elenco un po’ di novità per rendere partecipe il mio sempre più ragionevolmente sparuto pubblico della mia mesta esistenza. Per semplificare partirei dalle cose meno importanti: mi hanno rinnovato il contratto di schiavitù. Adesso potrò sgobbare senza vedere riconosciuti i miei meriti per una paga che sarebbe decente in Ghana ancora fino a luglio. Sono andata a vivere a 10 minuti a piedi dalla mia bellissima casetta sgarrupata romana. Ho così detto addio ai tanto incompresi poster del Cè, alle foto degli amici del subiffuario Coinquilino Insurrezionalista, alle serate in compagnia della Ciminiera dai Capelli Rossi e di Coinquilina. Adesso sono in una casetta molto besébegé più centrale, ho un materasso ortopedico e una scarpiera. La proprietaria mi fa "questa è una scarpiera. Ci metti le scarpe." ed io, che speravo nella supercazzola di un’arzilla tenutaria romana, sono rimasta delusa. Tra l’altro la scarpiera conta ben tre cassetti, ci metto le pantofole invernali e basta.Vivo con Marchigiana Simpatica e Marchigiana Montante (lavora nell’ambito dei montaggi video e conosce genti tipo la DeFilippi e robe così).Ho ricevuto un accappatoio fucsia in microfibra. Non so se qualcuno ne abbia mai provato uno: pare di asciugarsi con la pelle di daino. Per la serie "siamo tutti un po’ parabrezza". Io e il Bancario siamo ancora frequentanti. E come tutti i frequentanti ci siamo fatti un regalo di Natale che è consistito in un viaggio a Lisbona a partire dal primo gennaio. Ovviamente, dopo aver passato il 31 dicembre a letto coi conati di vomito e frebbe con brivido, aver saltato qualunque cenone possibile, ho preparato bagagli per il trasloco fino alle 4 e, pimpante come non mai, io e i miei 38 gradi centigradi andanti ci siamo imbarcati sul volo Isigget. Mi sono nutrita per tre giorni di tachipirina mille e baccalà. Tutto ciò deve aver causato qualche strano smeccanismo intestinale per cui ho passato una settimana intera (intendendo sette giorni pieni) senza la benchè minima evacuazione. Ho portato con me un grande ricordo della cucina portoghese. In più mi si è attappato un orecchio in aereo il giorno quattro del corrente mese e ancora non si è stappato. Sto Portogallo m’ha chiuso un po’ tutte le uscite di emergenza.

Ma tutto ciò, lo ammetto è molto meno interessante dei primi tre uomini che mi farei a inizio d’anno. Mi arrivano diretti diretti dalla recente visione della serie di Romanzo Criminale. Bellissima, tra l’altro, ma comprensibile solo dopo qualche episodio.

Il primo, manco a dirlo, è Er Libbanese. Innanzitutto perchè a me gli uomini di potere sono sempre piaciuti e lui è il capo della ghenga (ah ah, ho detto ghenga!). E poi perchè lui è la copia in varichina di Calor Mediorientale che, magguardaunpotù, viene dal Libano. E poi come dice "se piamo Roma" lui, non lo dice nessuno.

libbbano

Il secondo invece è Er Freddo: riflessivo, intrigante, buono d’animo senza rinunciare ad essere pure riccio e moro. Non fosse che se la fa con quell’oca spennata della Mastronardi, avrebbe pure potuto salire in polposiscion (in fondo è capo pure lui).

er freddo

Il terzo per importanza è quello scemo del Dandy: lo salvano l’occhio azzurro, l’occhiale identico al mio e la concorrenza di rara bruttezza del resto della ghenga.

dandy

Stavo quasi per dimenticare la novità più seria e che sta scuotendo il centritalia: mi sono tagliata una quindicina di centimetri di capelli. Tadàààà!

15 thoughts on “I TRE UIMF DELL’ANNO NUOVO – “SE PIAMO ROMA” EDISCION

  1. @Plassico: daje Plassone de casa! Stavo bene na cifra ma nun c’avevo la conessione aa rete! Sempre’n’forma!
    @tomada: io ci vado da circa sette anni appena posso, a Lisbona. Il resto degli italiani ci va per incontrarmi, chiedermi se conosco Lisbona e scoccare i miei professionalissimi consiglda guida turistica, credo.
    @dp: Bentrovato. Facendoti presente che mi pare di avere una vita di merda senza Kindle, affermo che anche nella serie er Freddo è il migliore. Mastronardi esclusa, s’intende.

  2. allora lo hai fatto davveroooooooo!!!
    foto foto foto foto foto fotoooooooooooooooooo!!!!
    almeno di qualche ciocca tagliata!! 

    giuseppe

  3. @giuseppe: il mio caschettone da conquista del mondo è già ricresciuto e quindi sono passata dal luc "nessuno mi può giudicare" al luc "tutti mi giudicano una signora di mezz’età". E poi mi sono troppo ingiallita. Devo tornare a un po’ di sana ossigenazione. 
    Ma una fota la metto, la metto. Promesso. 

  4. @Paola: giusto perchè sei un’aficionada eh…
    @Furioo: in effetti mi ha stimolato la creatività massaia, uso il primo cassetto per tenere il fon. Fon da piedi, come direbbero al Piccol.

  5. @consce: una de meno, un boccone de più!
    @consorte: no no no no, i principini con i collant e il capello spumato-laccato lasciamoli pure nei libri, io sono più per l’opzione "macellaro laureato". Nonzosemmi spiego, nonzo.

  6. sono passata qua la settimana scorsa per vedere se eri viva, non avevo voglia di leggere quindi ho solo guardato le figure e pensato "ca**o assomiglia a fuoco-nel-fuoco quello!".
    a quanto pare l’hai notato anche tu.
    MAU

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...