CANI E PARRUCCHIERI DI CANI

ScimmiaColVestito è venuto a trovarmi ed è appena partito. Viene e va col Frecciarossa in mezzo ai superfighetti. SCV non è affatto un superfighetto. L’ho conosciuto durante la vacanza della maturità in Sardegna, ci siamo ritrovati compagni di stanza, unici due non accoppiati e non troppo timidi. Non sapevamo niente del nostro futuro, ci chiedevamo cosa sarebbe stata l’università, ci struggevamo sulla scelta della facoltà, eravamo insoddisfatti a priori ma interiormente spensierati e fiduciosi. Abbiamo immediatamente stretto amicizia e ci siamo visti ben 3/4 volte in 8 anni. E sentiti altrettanto. Eppure ci vogliamo tanto bene. SCV l’ho risentito su feisbuc, come tutti. Gli ho chiesto come stesse e mi ha detto che stava felicemente convivendo. Due mesi fa. Gliel’ho richiesto un mese fa e la risposta è stata di tutt’altro genere. Allora gli ho proposto di farsi una vacanza romana per staccare la spina. Ed è giunto qui, col Frecciarossa, treno su cui ha rubato una rivista appellata PAMBIANCOWEEK tutto attaccato, all’interno della quale trovavasi un articolo sui parrucchieri dei cani. SCV è proprio ganzo, legge mille libri e ascolta mille dischi. Rispetto a me è l’altra metà della Feltrinelli: non abbiamo letto un  libro che fosse uno uguale. Manco il sussidiario delle elementari.

Io e SCV abbiamo pensato bene di affogare i nostri dispiaceri emotivi-sentimental-lavorativi nel cibo e nel passeggio. Ci siamo così cimentati nell’ascolto di jazz sul lungotevere scolando una boccia di prosecco, nella prova gratuita di una poltrona vibromassaggiante, nella visione del delirante nuovo film prodotto da Madonna con notevole colonna sonora di pancgitano, nell’osservazione dei bori del Colosseo, nello sbeffeggiare autisti e cingalesi, nel piangerci addosso.

Sono  successe cose strane legate al look. Venerdì sera ci siamo trastullati in Piazza Navona,in ginz e converse. Ci avesse fermato un cameriere che fosse uno. Io avevo gli occhiali da sole di TomFord, solo stile.

Stamattina abbiamo fatto lo stesso identico giro, vestiti in maniera assolutamente analoga ma con l’aggiunta di una bella sudata e questi:

IMG_3447

 Di punto in bianco tutti smaniavano nelle lingue più improbabili (spagnolo e inglese su tutte) per trascinarci a mangiare la bellapizza, italiapasta, maccaroni e simili. Io e SCV siamo quindi eccentrici a tutti gli effetti. Abbiamo deciso che basta sudare e comprare occhiali improbabili a tre euro.

Ma questi occhiali non sono che una piccolissima soddisfazione di questo uichend. Ci siamo concessi giri in libreria, regalati qualche volumetto, abbiamo ascoltato Michele Gesso su Emtivì, abbiamo rivisto video dei SOAD e commentato la società di oggi. Mangiato tiramisù sino alla nausea, pasta integrale, pasta fredda, torte salate, zucchine. Tutto. Secondo me e SCV Michele Gesso era il re del pop e ballava anche che non c’è male.

Le conversazioni sulla Gnometto Band ci hanno trascinati a voler organizzare un viaggio a Berlino, a partire e mandare a quel paese tutto, a dire "mi manca, sono in bleccaut" e a ripetere "non rileggerò quell’imeil". Io, personalmente, ho riso cinque ore (e continuo anche da sola) quando SCV ha definito il noto simbolo della cristianità “il più di legno”.

Alla fine abbiamo capito che solo una cosa poteva essere la degna conclusione di questo uichend romano più pazzo del mondo: un giro a PortaPortese. Io ho scoperto cos’avrà di più. E l’ho filmato. Prendete e godetene tutti.

 

32 thoughts on “CANI E PARRUCCHIERI DI CANI

  1. ho capito! te lo volevo proprio chiedere chi era il pazzo accanto a te pazza ed entrambi pazzi con gli occhiali da pazzi 😀
    il video è una cosa spassosissima….
    ps: ti ringrazio perchè ogni tanto ci spieghi bene le identità dei personaggi del tuo blog…così almeno ti seguiamo con maggiore congizione di causa!:))

  2. LaFrangia fa bene alla salute ed è una persona più che eccezionale!

    Non farò un elenco delle cose che mi sono piaciute della vacanza romana perchè sarebbe troppo lungo, dirò solo che sei riuscita a farmi davvero felice come non pensavo fosse possibile visto il momento. Grazie di cuore per tutto, l’uomo in smart non sarà dimenticato, così come il tiramisù di oscena bontà e i commenti della gente su Michele Gesso (osceni e basta). Ovviamente c’è molto di più e nemmeno quello sarà dimenticato.

    La soluzione a tutti i nostri problemi è: diventare proprietari al 50% della Feltrinelli e tra dieci anni, se siamo ancora nella stessa situazione, sposarci come d’accordo. Tra parentesi se leggessimo gli stessi libri sarebbe più che palloso visto che ci regaleremmo dei doppioni e io odio i regali doppi a meno che non siano 2 biglietti aerei per il Perù, uno in primavera e uno in autunno. Aggiungo che il tuo blog è sempre bello da leggere, che a causa del tuo blog non lavoro – e sono felice di non farlo – e che i tuoi commentatori abituali sono spassosissimi. Mi permetto però di dire a Tcc che la frangia de LaFrangia c’è e ci sarà sempre, anche con un eventuale look tipo Skin.

    Concludo dicendo ai vari ciclisti beige, ai giovani con giacche più o meno aderenti (ma in generale ai vari spasimanti) che siete davvero degli storditi con la rincorsa se dite a LaFrangia frasi come “ti amo, ma amo di più mio figlio”, “sono caduto in un tombino quindi non vengo a trovarti”, “ti amo ma devo finire il corso di decoupage” et similia.

    I have a dream: collane di badadi a profusione!

    ScimmiaColVestito

  3. @pallina: ebbene, il mio in realtà è un blog di divulgazione scientifica sul sociale. Ben mascherato ma è quello.
    @consce: scusa, ma devo correggerti: si dice e si scrive limuni non limone. Detto questo, basta venire naa capitale di domenica. Mi offro di accompagnarti. E, se ci va bene, avvistiamo pure GRGA che frequenta il luogo in questione.
    @makeup: non ci ero arrivata e comunque io, nel caso, sto a dieta.
    @SCV: ti avevo detto di non esagerare, così si vede che ti pago e che la professione di avvocato è solo una copertura.
    Ti voglio molto bene, soprattutto perchè mi difendi dal mendace Tcc e dagli uomini che hanno assurde passioni per il bricolage e il ciclismo.

  4. leggero’ì tutto con attenzione…giuro
    ma ho dovuto guardare il video assolutamente!
    è lo chef tony de no artri!
    è il marocchino siculo napoletano che anche roberto da crema invidierebbe nell’arte oratoria!

    p.s. sono corso a comprare gli aggeggi solo solo per pulirmi il naso e le orecchie e tirare fuori il cervello!

  5. oh sentite
    facciamo una cosa tipo we in tre, io frangia e conscerebrale? le belle, simpatiche chenontimancanulla, ma maledettamente single e seconde sempre a qualcun’altra?
    sai che divertimento, un we romano coi fiocchi…

  6. @angus: pace all’anima de Robbertone.
    @pallina: sì simmia è adorabile e makeup tromba come una riccia.
    @giuseppe: e magari vorresti chiedermi di aspettarti ma mi rispetti troppo per domandarmi una cosa del genere? se sì, vi creo un gruppo su feisbuc e vi faccio conoscere. Avete davvero un sacco di cose in comune.

  7. @capo: io odio i commenti anonimi ma va bene.
    @consorte: non credo che scimmia abbia preso 30 in diritto di qualcosa, quelli che prendono 30 in diritto di qualcosa vanno all’inferno.
    @tomada: sei vicino di casa di grga, sappilo.
    @giuseppe:ovvio che sì! ne abbiamo presi due per tipo!

  8. Uff fai post troppo lunghi! Alle 3 e 40 di notte mi scazzo a leggerli tutti, son pure 2! Forse tornerò, questo l’ho commentato senza manco dargli un’occhiata, così, tanto per salutare.

  9. mi dichiaro colpevole! visto che devo andare all’inferno, sarà forse il caso di prenotare? una camera lato Geenna e vista Stige? speriamo il viaggio non sia in frecciarossa, la rivista “SpecialePittiBimbo” non è sostenibile..

  10. @consce: roma, quando vuoi, escluso orario ufficio. Astenersi perditempo e non bevitori di prosecco.
    @makeup: complimenti, hai appena dato dello sfigato a mezza Italia. Paese inconsapevole!
    @Pietro: apprezzo l’educazione, si vede che il catechismo ci è servito. Però, cavolo, sono solo due post!| E poi i post corti fanno schifo.
    @SCV: ti regalerò l’abbonamento a pambiancoweek, sapevilo.

  11. @lerinni: figo ve? piuttosto, io ti leggo sempre, se non commento è perchè non ci sto appresso.
    @a.i.: e considera che questo non se trucca manco.
    @giuseppe: too teni du anni, tri anni il limuni..

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...