MI SCRIVO LETTERE CHILOMETRICHE CON UN TIPO

– Ma veniamo a una questione che credo interesserà molto ai nostri lettori.

– I miei rapporti con Gheddafi?

– No, non quello.

– Ah, meno male. Mi imbarazza molto quella faccenda.

– No, mi riferivo a Lafrangia. Molti dei nostri lettori se lo chiedono: ma quand’è che ha capito che sarebbe caduto ai suoi piedi in qualsiasi momento?

– Era una vita che aspettavo questa domanda.

– Prego allora.

– L’ho capito quando un giorno mi ha scritto una mail, per puntualizzare che si era dimenticata di mettere un punto di domanda su una frase di una mail precedente.

– …

– …

– …

– …

– Solo per questo?

– C’è una cosa che lei non considera.

– Cioè?

– La mail era di due ore prima.

Questo mi ha scritto nell’ultima lettera. E’ proprio figo.

AUT. MIN. NON RIC. Il presente post è scritto a scrocco dall’ufficio del Vampiro, non si possono diffondere con certezza notizie relative alla futura acquisizione dell’internetchi. Qualunque cosa dirai potrà essere usata contro di te in tribunale.

30 thoughts on “MI SCRIVO LETTERE CHILOMETRICHE CON UN TIPO

  1. @dp: scusa ma cos’è che non è chiaro?
    uno mi ha scritto una meil (uno con cui mi scrivo bellissime meil chilometriche) il cui incipit era questo dialogo.
    Ecco tutto.
    @lanoise: niente tresche, tranqui…

  2. Per la verità, neanch’io ho capito una beata – almeno non fino alla quarta lettura. Evidentemente fra di voi c’è una comprensione “jurug telammenok” (anche senza parole).

    Menen benir goocok tallem!

  3. Oddio…forse mi sto a fa vecchia pure io…ma non c’ho capito una frangia!
    Ad ogni modo dev’essere una cosa figa, così, a naso.
    Paola

  4. @juanriccio: in realtà tra noi due c’è una comunicazione con moltissime parole. Molte proprio. E tutte abbastanza interessanti.
    @lanoise: ma lui è buono. Un amico buono. (non dire niente…)
    @giuseppe: ma io la farei pure ministra al fondotinta.
    @Paola: figa-a-naso is the name of game.
    @consorte: vabbè,il mio post era un po’ criptico. L’ho capito.
    Madò, hai detto Brunetta sul mio blog, potrei chiedere la separazione, lo sai?

  5. frangiai..bisogna che ti ipossessi nell’ immediato di un internetchi e che rinizi a scrivere più spesso..così nn si capisce nulla e è difficile seguirti..cacchio!! MAS

  6. Vengo dal blog di tuo marito dove ho letto (o meglio visto) un post del quale non ho capito una beneamata mazza, finché qualcuno ha rivelato che si alludeva a Lost, e quindi mi sono messo l’anima in pace.
    Poi vengo qui e idem. Solo che stavolta mi sa che Lost non c’entra niente. O sì?

  7. @angus: cuggì, emmò che è questa grevità?
    @utente anonimo presunto MAS: ma mas mas?
    @pallina: o scuro, o chiaro.
    Vabbè, questa è pessimerrima.
    @tomada: io mi sento sempre lost, nei post su lost.
    @elenaeilciuffo: tussì che mi hai capito!

  8. Sono totalmente ispirato da angus1one, autore della pregnante frase chiedere in rima di mettersi a novanta – che poi sarebbe anche un gran titolo di canzone, secondo me.

    Rime baciate (e se va bene, anche di più)

    Di rime e rose e cene dispenso grande omaggio
    consolazion di pene richiede tal foraggio
    se insegui la sottana, necessita manfrina:
    prima la parmigiana, e poi la pecorina.

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...