SCACCO MATTO – VERSIONE AGGIORNATA

Continua da qui.

Ho passato tutta la giornata a chiedermi cosa potesse pensare un tizio che sta lavorando e dal nulla gli si piazza davanti una perfetta sconosciuta che gli regala un segnalibro col suo numero sopra. Mi avrebbe potuta prendere per una stalker, adesso che va di moda, per una squilibrata o – non so- per un’addetta al guerrilla marketing che pubblicizza il proprio numero. Tipo versione moderna dei numeri nel cesso dell’autogrill.

Insomma a un certo punto sono in treno, sto tornando a casa, ormai disillusa. E squilla il cellulare con quell’odiosa suoneria alternativa nokia che fa tititì tiiii tiiiii due volte in crescendo. MI dico che è la vodafon che mi dice che non ho più mezzo euraccio.

Invece no. Colpo di scena. L’assassino è il maggiordomo.

Non mi dire che sei passata altre volte..e che io non ci ho fatto caso!non ci credo.cmq ci becchiamo per un caffè o un aperitivo nei prox giorni.ora non so dirti quando sono un po’ nei casini.ciao emanuele.bello klimt!

Testuale, testualissimo sms. Si sono avvicendate sulla mia epidermide le seguenti reazioni a catena: rossore, calore, rossore, contrazione, calore (ripetute per 5 buoni minuti). Un sorrisone durbanz, la risatina isterica, la faccia della mia compare di pendolo sconvolta da cotanto entusiasmo da parte mia.

Ovviamente non rispondo subito, non solo perchè non avevo credito. Ci penso e passo all’analisi del testo, riscontro le seguenti caratteristiche:

– non usa la K al posto di CH (posso amarlo seriamente)

– usa CMQ (come me, amo questa abbreviazione)

– annulla lo spazio dopo il punto e la conseguente maiuscola che non ha voglia di inserire (idem per me, deve avere un nokia pure lui)

– "…non ci ho fatto caso, non ci credo" : infatti. E’ assurdo. Come ha potuto non notarmi ben due volte in due settimane a fare uno scontrino in un negozio di Roma Termini? Cioè, vabbè che passa tanta gente, ma mica è tutta gente bionda. Deve dimostrarmi sincero amore affinchè possa perdonarlo.

– commenta la scelta del segnalibro di Klimt. Ovviamente ha dedotto erroneamente che non fosse una scelta casuale. Certo è che io non regalerei mai segnalibri austriaci e stropicciati in condizioni normali. Forse ci ha letto un messaggio subliminale che non c’era, meglio così.

– "…per un caffè o un aperitivo…" : ottimo! Già prevede l’incontro…

– "…non so dirti quando sono un po’ nei casini…" : mette le mani avanti e allo stesso mi tranquillizza sul fatto che probabilmente se ne riparla tra un po’.

– saluta con un semplice ciao. Bravo: sobrio, gentile, educato, previdente.

Forse mi è sfuggito qualcosa, però.

Ho consultato circa una quindiciventina di donne di varie etnie, età, provenienza sociale e culturale e infine ho parlato con MiglioreAmicaSecca. Dopo un paio d’ore gli ho risposto. E adesso scatto come una molla ad ogni percettibile alterazione sonora del mio apparecchio mobile. E per "percettibile" intendo anche percettibile a orecchio canino.

24 thoughts on “SCACCO MATTO – VERSIONE AGGIORNATA

  1. sei tanto tenera da sembrare surreale!

    sorridevo nella descrizione della cromia epidermica, per il semplice motivo che potevo ben immedesimarti nelle tue reazioni

    leggendo per la prima volta l’agognato messaggio ho pensato: “ma come?!?!?! cotanta bionditudine si palesa alla di lui cassa per ben due volte e non , dico non, si accorge di lei?!?!”
    ci deve essere qualcosa che non torna…

    ma poi ho riflettuto sull’assenza di politiche “K” e mi sono rasserenato un pochetto…

    attendo nuove…
    Cousin Angus

  2. quindi l’hia fatto!!!! sei una grande!!! poi scrivimi un sms e dimmi come e’ andata!! il tuo blog e’ una figata, nn lo dubitavo conoscendoti. con tutto quello che fai dove lo trovi il tempo per scrivere??
    bacioni,
    il tuo ammiratore d’oltre manica.

  3. @cousin angus: le attendo pure io ste nuove…e intanto penso a come acconciarmi i capelli…
    @alevi: AMOUREY are you on splinder? guarda, a dirla tutta avrei voluto concludere il mio discorsetto con un bel DRAAAANNN!…piuttosto, voglio essere aggiornata su Omah. Ammirotti molto pure io.

  4. ma soprattutto usa l’accento con po’. e non e’ cosa da poco.

    posso fare l’avvocato del diavolo? io non so come funzionate voi ggggiovani, ma io ti avrei chiamata. Non avrei mandato un sms del cazzo. Poi oh, e si vede che ormai sono fuori moda…

    Michele Americano

  5. @Michele Americano: al massimo usa l’apostrofo, che niente non è.
    L’essemmesse però è più blando, meno impegnativo. In fondo potrebbe benissimo essere fidanzato/sposato/non ancora interessato. Non so, a me è parso del tutto normale. E tra l’altro ho l’impressione che sia davvero molto giovane, forse anche troppo.

  6. sarò vecchio anche io ma son d’accordo che una telefonata ci stava tutta….si può essere cauti anche con una telefonata…
    ma quando ti ricapita che una bionda coi capelli alla gechi chennedi resti talmente folgorata da lasciarti il numero così all’improvviso??? 🙂
    però vabbè…magari è un pò timido o giovane….
    in culo alla balena!!! 😀

    giuseppe

  7. @giuseppe: vabbè che c’entra, pure io sarei stata contenta se m’avesse chiamato, è ovvio. Però un essemmesse in questo caso non mi sembra poi così fuoriluogo. Vabbè che ormai noi Bionde siamo abituate ad aspettarci davvero poco da voi ominidi, però può avere mille buone ragioni per non aver chiamato. GIUSTIFICATIO PERENNIS.

  8. abbiamo capito….
    a questo punto potrebbe anche essere mormone ma la cosa passerebbe assolutamente in secondo piano….
    ahahhahahah

    giuseppe

  9. fossi in te starei in allarme per quel “ci becchiamo”. dentro ci becchiamo, infatti, ci può essere nascosto un giovanilista: pericolosa forma di maschio, che usa vocabli desunti dal linguaggio giovanile per svecchiare la propria immagine. difficilissimo da gestire nelle uscite con gli amici, specie quando si produce in controsioni giovanilistiche del tipo “non mi passa più, ua volta stavo una cifra meglio, ora sono un po’ in down”

    [e]

  10. @giuseppe: you know…
    @enrico: più che giovanilista ho il sospetto che sia realmente troppo giovane… e comunque è daa capitale, e comunque una sua beccata non la disdegnerei.

  11. son capitata qui per caso (frequento casa lanoisette) e… ossignor!! sembri me!! non ho potuto far altro che leggere leggere leggere… e tifare per il successo del tuo incontro!
    mi spiace per te perchè son mora (castano rossiccia, in realtà) e mooolto riccia, ma non posso che aggiungerti ai blog che DEVO seguire!
    l’erinni

  12. non criticate ne il linguaggio ne la forma usata per comunicare

    mia cugina oramai da brava bionda è partita per la tangente e giusticherebbe tutto pur di non mettere ombre su…come si chiama…Emanuele [ho dovuto controllare il post sotto…]
    e poi è davvero tanto il fatto che non usi la K al posto del ch… ma tanto

  13. @lanoise: occhei, aspetto fino a lunedì (una settimana) e poi smessaggio. Non si lascia aspettare così una bionda temeraria, so treni che passeno na vorta naa vita.
    @lerinni: se vieni da casa lanoisette sei garanzia di qualità! allora adesso sbircio un bel pò anche nei tuoi cassetti bloggari segreti 🙂
    @angus: AMEN!

  14. Io rimango sulla mia linea, e ti dico che secondo me con “ora sono un po’ nei casini” lui intende: “sto attualmente divorziando da due delle mie cinque mogli, e il mio pastore mi ha consigliato di aspettare un po’ prima di intraprendere un nuovo percorso spirituale con una nuova compagna”.

    Mor-mo-ni, mor-mo-ni!

  15. @tomada: devo scagliarti contro la maledizione delle doppiepunte? no, perchè, dillo subito casomai…
    @SirBabylon: secondo me il CMQ è accettabile dai…e mettere le maiuscole negli sms è “troppo sbattimento”, per dirla con gli 883. E poi non una la K per CH, solo questo conta.

  16. Riguardo alla forma: credo che gli possiamo perdonare il “prox” 🙂
    Riguardo al contenuto: mi piace l’interpretazione di tomada, la frase si presterebbe comunque anche ad un’altra interpretazione: “sono completamente ma completamente stracotto di te, ma faccio finta che non vorrei tu fossi la donna della mia vita da subito, quindi fingo casini e mi faccio vivo fra 3-4 per invitarti a prendere un caffè assieme, sperando che l’attesa non mi provochi un infarto”. questo è almeno quello che penso io quando scrivo frasi del genere.
    in bocca al lupo per tutto, e sempre

    anonimo DOCG

  17. @anonimo DOCG: dici e? non mi pare proprio l’aria…comunque allo scattare di un settimana (lunedì) gli scrivo io, che almeno si giustifichi! non si fa aspettare così una donna…e tantomeno una frangia!

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...